Birra Peroni “stappa” il suo archivio!

On line il nuovo sito dell’Archivio storico della prestigiosa azienda italiana del settore birraio
di 4 maggio 2016 0

“Siamo e saremo un simbolo del made in Italy nel mondo, così come in 170 anni di storia abbiamo sempre mantenuto identità italiana, anche se siamo sotto acquisizione, stiamo cambiando casacca e cambiando gruppo“, ha detto il direttore Relazioni Esterne di Birra Peroni Federico Sannella in occasione della presentazione a Roma del Rapporto di sostenibilità 2014-15 e dell’apertura dei festeggiamenti per i 170 anni dell’azienda.

In attesa di indossare la casacca “giapponese” di Asahi , Birra Peroni – l’azienda birraria italiana per eccellenza – con uno sforzo notevole in termini di comunicazione, anche in virtù del lancio dello spot dedicato ai suoi 170 anni di attività, ha dato il via ad un’operazione di ammodernamento tecnologico dei suoi portali istituzionali che ha coinvolto anche l’Archivio Storico, “liberando” il ricco patrimonio di documentazione e di quelle collezioni multimediali che ci consentono di ripercorrere la storia di Birra Peroni, quale testimonianza dell’evoluzione di una delle imprese nazionali più importanti, orgoglio industriale del nostro paese, portando in evidenza  la centralità degli archivi nel processo comunicativo aziendale, con l’obiettivo e la missione di ricercare storie del passato da raccontare.
Quella di Birra Peroni è senz’altro una storia di impresa e di famiglia che testimonia le trasformazioni istituzionali, industriali, economiche e sociali che investirono la penisola italiana nel passaggio dal Risorgimento alla nascita della Repubblica, fino ad oggi, caratterizzata da un nuovo modello di fare impresa che riesce a valicare i confini nazionali, per proiettarsi in una dimensione sempre più multinazionale. Ciò che l’azienda vuole promuovere è un patrimonio unico di emozioni, icone e ricordi collettivi che si riflette sull’identità e sulla reputazione di questa prestigiosa azienda italiana.

Nella tabella, che registra i dati dal 1846 al 1850, compare Francesco Peroni "fabbricante di birra" in contrada Rocca Nuova, dove si trovavano l'abitazione privata, la fabbrica e una locale birreria

Nella tabella, che registra i dati dal 1846 al 1850, compare Francesco Peroni “fabbricante di birra” in contrada Rocca Nuova, dove si trovavano l’abitazione privata, la fabbrica e una locale birreria

Per perseguire questo ambizioso progetto di preservazione e valorizzazione online della propria memoria storica, l’Archivio Storico si è avvalso della preziosa e professionale collaborazione di regesta.exe. L’azienda ha deciso di descrivere il proprio patrimonio, così ricco ed eterogeneo, con xDams, la piattaforma multimediale e multiarchivio dotata di specifici moduli di archiviazione per la descrizione delle diverse risorse culturali (carte, immagini, libri, oggetti, audiovisivi) e sviluppata con tecnologie orientate alla pubblicazione dei dati sul web.  Dopo un lungo lavoro di migrazione dei dati, di trattamento archivistico e costruzione della banca dati si è giunti, il 27 aprile scorso, alla pubblicazione di portale di navigazione che guida l’utente nella storia e nella realtà del più importante marchio italiano di birra.

Il progetto di recupero e avviamento online degli archivi di Birra Peroni

La principale necessità della Corporate di Birra Peroni, è stata quella di consentire una piena valorizzazione del materiale di archivio e del relativo repertorio di digitalizzazioni collegate ai documenti, processo garantito dalle fasi di migrazione delle descrizioni inventariali – gestite dal precedente software GEA 4 – all’interno della piattaforma open source xDams, che ha accolto i diversi archivi documentali: l’archivio di documentazione cartacea suddiviso dei principali fondi, l’archivio fotografico, l’archivio degli oggetti e dell’ iconografia, l’archivio audiovisivo e la Biblioteca. Nella piattaforma sono disponibili inoltre le banche dati di authority – temi, enti/famiglie/persone e luoghi – che, oltre a garantire uniformità delle voce e dei nomi immessi, consentono una navigazione trasversale a tutta la documentazione di archivio e della biblioteca.

Negli archivi, la storia di un marchio che ha contribuito fortemente allo sviluppo del settore birraio italiano. Pioniera del settore, Birra Peroni è socio fondatore di Museimpresa e aderisce al Portale degli Archivi d’Impresa, promosso dal MIBACT

Il nuovo portale archiviostorico.birraperoni.it – la cui identity è stata declinata dalla nuova immagine ideata per il sito istituzionale – grazie all’utilizzo di tecnologie innovative e multi device, consente una navigazione semplice e funzionale: grazie al menu istituzionale è possibile accedere alle diverse sezioni del sito previste per ogni tipologia di documentazione.

E’ prevista una ricerca trasversale ”google like” su tutti i contenuti e una modalità di ricerca avanzata specifica per ciascuna sezione ad uso e consumo del navigatore più esperto o dello studioso che deve fare ricerche mirate sulla documentazione. Un sistema di navigazione a faccette consente una rapida individuazione dei documenti di interesse e l’utilizzo di visualizzatori open source consentono una comoda e funzionale riproduzione di immagini su qualunque dispositivo e browser web.

Il portale è stato realizzato con tecnologie integrate, open source, quali xDams per la gestione degli archivi, Apache Solr per il sistema di navigazione e ricerca. L’intero sito è costruito con design “responsive” garantendo  la visualizzazione e la navigazione dei contenuti ottimizzate per tutti i “device” grazie all’utilizzo del framework Bootstrap

Tutti i video, sono stati pubblicati sul canale ufficiale YouTube di Birra Peroni e la loro riproduzione avviene tramite utilizzo del player nativo di youtube. Infine, l’accesso per percorsi tematici, consente la consultazione diretta di selezioni di materiali eterogenei quali ad esempio Le bionde Peroni, i luoghi storici o gli eventi principali.

 

 

 

Qualche numero sul percorso di “apertura” del patrimonio

L’Archivio Storico Birra Peroni, dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica per il Lazio nel 1996 e diventato così bene culturale tutelato dallo Stato, conserva circa 500 metri lineari di documentazione aziendale relativa alle aree della produzione, dell’amministrazione e della distribuzione commerciale dal 1880 ai nostri giorni. Il fondo fotografico è composto da oltre 10.000 immagini; quello audiovisivo da film pubblicitari e istituzionali (le cui pellicole originali sono depositate presso l’Archivio del Cinema d’Impresa di Ivrea); un catalogo delle serie di bottiglie e confezioni storiche, dei materiali pubblicitari e promozionali, completa questo prezioso patrimonio che offre uno spaccato originale sullo sviluppo industriale italiano nel settore dell’alimentazione e dei consumi, sulla storia del costume e società italiana tra Ottocento e Novecento, sulla storia della pubblicità nel nostro Paese, sull’urbanistica (per le sedi nate nella Roma nuova capitale del Regno d’Italia, gli stabilimenti realizzati sul territorio) e sui processi produttivi.

Oltre alla documentazione cartacea, la storia dell’Azienda è raccontata da video (oltre 1400 pellicole), fotografie (circa 10.000 immagini, dal 1880 circa ad oggi), varie tipologie oggettuali come confezioni e materiali per il punto vendita, macchinari ed attrezzi. Una biblioteca di oltre 1.000 testi inerenti l’argomento birrario, gli archivi e le storie d’impresa completa

Questi primi 2 anni di lavoro sugli archivi dell’azienda, rappresentano un ulteriore passo di un percorso chiaro e deciso che la direzione della Comunicazione di Birra Peroni ha deciso di perseguire, prima con l’apertura al pubblico dell’Archivio Storico e successivamente con la realizzazione di un museo aziendale che consentirà ai ricercatori, studiosi e appassionati di disporre di preziosi strumenti basati su tecnologie moderne e innovative, per una rapida ricerca di documenti storici. In tal modo sarà possibile raggiungere una più vasta platea sulla rete e qualificare in modo significativo i propri “tesori” archivistici e la presenza di Peroni nel panorama internet degli archivi di impresa italiani. Insieme ad ENEL, PIRELLI ed ENI, un altro prezioso contributo si aggiunge alla collezione degli archivi industriali italiani gestiti e valorizzati da regesta.

L’archivio documentale

Ritratto di Giovanni Peroni - materiale tratto dall’Archivio Storico Peroni

Ritratto di Giovanni Peroni – materiale tratto dall’Archivio Storico Peroni

Le carte dell’Archivio Storico Birra Peroni documentano le fasi più significative dello sviluppo dell’impresa, dalla fine dell’Ottocento ad oggi. Oltre alle scritture sociali, l’Archivio conserva tutte le pratiche dell’alta direzione dalla fine dell’Ottocento agli anni Cinquanta del Novecento e le serie documentarie relative all’amministrazione e alla gestione dell’attività produttiva e commerciale, della sede centrale di Roma degli stabilimenti di Bari, Napoli, Livorno e Padova e delle società acquisite (Birra d’Abbruzzo, Birra Paszkowski-Wührer, Birrerie Meridionali, Costruzioni Meccaniche Meridionali). Un nucleo ulteriore di documentazione copre i decenni dal 1960 circa ad oggi, per un totale di 500 metri lineari. Gli archivi aggregati testimoniano, inoltre, la storia di Società assorbite dalla Birra Peroni nel corso dei suoi 170 anni di vita.

 

L’archivio fotografico

Il fondo fotografico contiene materiali provenienti da tutte le unità operative dell’impresa. Accanto alle immagini di impianti, di interni ed esterni degli immobili industriali, di manovalanza in posa o al lavoro e dei mezzi di trasporto, il fondo conserva una ampia documentazione relativa al personale, all’attività commerciale e promozionale dell’azienda ed alle sue campagne pubblicitarie, coprendo un arco cronologico che va dal 1880 circa ai giorni nostri.

Campagna stampa Peroni (foto di archivio)

Campagna stampa Peroni (foto di archivio)

Fanno parte della sezione anche le immagini provenienti dall’archivio pubblicitario dell’Agenzia grafica Pagina 3 di Roma, soprattutto diapositive a colori, che coprono l’arco cronologico 1968-1995.

L’Archivio Audiovisivo

Birra Peroni possiede un ricco fondo audiovisivo contenente filmati istituzionali, amatoriali, interviste ai dipendenti, caroselli e spot pubblicitari. Circa 14.000 pellicole cinematografiche originali sono state depositate in comodato presso l’Archivio Nazionale del Cinema d’impresa di Ivrea, mentre i supporti in digitale sono conservati in Azienda.

Le altre tipologie: Oggetti e iconografia, la biblioteca

Accanto alla documentazione cartacea prodotta dall’Azienda nel corso della sua attività, Birra Peroni conserva l’archivio di prodotto: un vasto patrimonio iconografico e una collezione di oggetti costituiti da materiali pubblicitari, di confezionamento, promozionali e di servizio, dal 1875 agli anni Duemila.

Cameriere che porta boccali di birra (tratto dall’archivio iconografico)

Cameriere che porta boccali di birra (tratto dall’archivio iconografico)

Nella Biblioteca dell’Archivio storico Peroni si trovano le fotocopie di pubblicazioni reperite presso biblioteche od archivi esterni, monografie a stampa di altre società birrarie per un totale di oltre 1.000 testi inerenti l’argomento birrario, gli archivi e le storie d’impresa completa l’offerta culturale dell’Archivio Storico Birra Peroni.

E’ questo il primo e importante capitolo nel percorso di apertura della propria memoria storica; nei prossimi mesi seguiranno ulteriori pubblicazioni di fonti storiche e di materiale multimediale che arricchiranno il sito. Sono inoltre in cantiere alcuni progetti di realizzazione di servizi dedicati all’utenza internet che vedranno la luce entro la fine dell’anno.

 

 

 

 

Buona navigazione!!


In home page: Dipendenti di Bari nel giorno di inaugurazione della nuova fabbrica (maggio 1965), scatto dello studio Foto Julia

 

Share