Gli Archivi Aperti della Fondazione Pirelli

di Antonella Pagliarulo 4 ottobre 2016 0
Domenico Bonamini, Veduta dello stabilimento Pirelli di Milano - Bicocca, 1922

Domenico Bonamini, Veduta dello stabilimento Pirelli di Milano – Bicocca, 1922

La Fondazione Pirelli partecipa ad Archivi Aperti, l’iniziativa promossa a Milano e in Lombardia  dal 21 al 28 ottobre 2016, per far conoscere al pubblico le collezioni fotografiche conservate negli archivi dei musei del territorio, negli archivi industriali o presso studi professionali.

La Fondazione Pirelli ha programmato due giornate di apertura straordinaria, il 22 e il 27 ottobre, con visite guidate alle strutture di architettura industriale legate alla storia dell’azienda, alla Fondazione e al suo patrimonio fotografico.

La Fondazione Pirelli partecipa alla manifestazione Archivi Aperti con due giornate di apertura straordinaria: il 22 e il 27 ottobre sono in programma visite guidate agli edifici storici della Fondazione e all’archivio fotografico aziendale

Sarà quindi possibile visitare la storica il quartier generale del gruppo Pirelli, costruito intorno alla torre di raffreddamento – l’impianto realizzato nel 1950 per la riutilizzazione del vapore di lavorazione –  che vediamo ritratta nella Rivista d’informazione e di tecnica Pirelli, al numero 1 dell’annata 1951,  e il quattrocentesco Villino degli Arcimboldi –  negli anni Venti sede del museo della gomma e di una scuola materna per i figli delle maestranze, dagli anni ’50  sede della rappresentanza della Pirelli – oggetto di un servizio giornalistico nel numero 3 del 1959: fotografie e articoli integralmente sfogliabili online grazie al progetto, firmato regesta.exe, degli archivi digitali Pirelli.

Aldo Ballo, Vetrine del negozio "Moroni Gomma", giugno 1959

Aldo Ballo, Vetrine del negozio “Moroni Gomma”, giugno 1959

Il patrimonio fotografico Pirelli, conservato presso la Fondazione, sede dell’Archivio storico, comprende, si legge nel sito, circa un milione di pezzi tra negativi su lastra e su pellicola, stampe, diapositive. Le fotografie, prodotte o commissionate dalla funzione della Pubblicità e Comunicazione tra gli anni Dieci e gli anni Novanta del Novecento, riguardano prodotti, stabilimenti, fiere ed esposizioni, eventi aziendali, veicoli cui gli pneumatici erano destinati (automobili, motociclette, biciclette, aerei, macchine agricole) e gare sportive corse con pneumatici Pirelli. Immagini destinate a illustrare le riviste aziendali, i cataloghi di prodotto o a realizzare le campagne pubblicitarie e firmate da grandi fotografi o studi fotografici : Vincenzo Aragozzini, Federico Patellani, Rodolfo Facchini, Aldo Ballo, Ugo Mulas, Arno Hammacher,  Publifoto e Farabola.

Anche parte di questo patrimonio è consultabile online nella sezione fotografie, che dà accesso a 193 schede con allegati digitali di fiere, mostre, saloni del canale Esposizioni, ad 80 immagini di Gran premi, corse e rally automobilistici dagli anni Cinquanta agli anni Sessanta raccolte nel percorso “Motorsport”, ai servizi fotografici di moda realizzati per pubblicizzare gli impermeabili Pirelli per uomo, donna, bambini e vigili urbani.

Per approfondire la conoscenza dell’archivio storico Pirelli e accedere alla documentazione storica in rete, agli splendidi manifesti e disegni, ai Caroselli di Pagot e Gavioli è possibile quindi consultare l’archivio digitale; ma, per i fortunati milanesi,  l’invito è quello di non perdere l’occasione di visitare fisicamente un pezzo di storia industriale, economica, di costume, di comunicazione del nostro Paese.


 

  • Sabato 22 ottobre: visite guidate alle ore 14.30, 16 e 17.30.
  • Giovedì 27 ottobre: visita guidata alle 17.30.

Ingresso: via Bicocca degli Arcimboldi 3.
Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti: visite@fondazionepirelli.org.

Le immagini sono tratte dall’Archivio storico Pirelli