Scatti d’archivio: turismo e territorio nelle foto d’archivio dell’ex APT

Un progetto di storia locale archiviato su xDams in mostra a Marina di Massa
di 13 giugno 2017 0

Gianni Morandi, Nuccio Costa Umberto Barbaresi (Sindaco di Massa), Alighiero Noschese, Lelio Renato Consani (Presidente ApT) al Cantagiro, Stadio comunale degli Olivetti, 1968 – Fotografo: Fotocolor Milano

E’ stata inaugurata sabato 10 giugno a Marina di Massa, nelle sale di  Villa Cuturi,  la mostra fotografica “Scatti d’archivio”, dedicata alla storia del turismo e del territorio nell’archivio storico fotografico dell’ex APT.

“La mostra” – si legge nel sito che ospita virtualmente l’esposizione – “vuole prima di tutto raccontare di archivi: quello dell’ex APT (già Azienda di cura soggiorno e turismo, quindi Azienda di promozione turistica e infine Agenzia per il turismo), che raccoglie documentazione dal 1929 al 2010, anno di soppressione delle Agenzie per il turismo, e quello della Provincia di Massa-Carrara, di cui l’archivio del turismo oggi fa parte”.

Una mostra documentale quindi, che presenta al pubblico l’Archivio del turismo e l’archivio della Provincia che custodisce la memoria del territorio dal 1859, anno della fondazione dell’Ente, ad oggi.

A curare l’esposizione l’archivista Marina Carbone, che, sin dall’inizio, ha seguito per la Provincia, assieme alle colleghe dell’associazione, il progetto di riordino e di informatizzazione del materiale documentario e fotografico presente presso l’archivio dell’Agenzia per il Turismo di Massa Carrara sviluppato e realizzato sulla piattaforma open source xDams,  utilizzando – tra i primi in Italia – sin dal 2014  l’hosting del software grazie ai servizi cloud proposti da regesta  – “The Archives Cloud” (www.thearchivescloud.com).

L’ambizione della dottoressa Carbone era quella di salvare e riorganizzare il grande patrimonio costituitosi negli anni presso l’Ente Provinciale del turismo, confluito poi nelle disponibilità dell’Amministrazione Provinciale.  A giudicare dal successo della mostra l’obbiettivo appare pienamente raggiunto e segna già un passo nella direzione della valorizzazione di questo patrimonio. Speriamo che, a breve, il progetto possa svilupparsi ulteriormente con la pubblicazione online dell’intero archivio.  

Giocatori entrano a Villa Cuturi per premiazione, 1978 – Fotografo: Fotocolor Milano

La mostra, organizzata e sostenuta dall’Amministrazione Provinciale di Massa Carrara in collaborazione con l’associazione Surus, è stata inaugurata dal Presidente della Provincia, alla presenza del direttore dell’Archivio di Stato. Illustrando il lavoro svolto, con il nostro intervento abbiamo messo in evidenza  l’importanza  della tecnologia open source made in Italy per la realizzazione di un progetto nel mondo dei beni culturali.

La mostra è suddivisa in diverse aree che raccontano anche le attività dell’ente che ha raccolto i materiali, gli eventi sportivi, quelli mondani, il racconto dell’attività balneare degli anni 50-70 . Nelle sale espositive oggetti d’epoca fanno da scenografia ai pannelli espositivi allestiti,  aiutando i visitatori a collocarsi idealmente nel  periodo in cui tali foto sono state scattate.

 

Il progetto espositivo prevede anche il coinvolgimento del pubblico nelle attività di catalogazione: ciascun visitatore può rilasciare un’intervista legata ad una o più fotografie esposte, contribuire ad individuare persone o luoghi familiari, eventi cui si è partecipato.  Le interviste saranno allegate come file multimediali al catalogo on line dell’archivio fotografico.

La notizia sul quotidiano locale La Gazzetta di Massa e Carrara.


Si può visitare la mostra a Marina di Massa, Sale espositive di Villa Cuturi,  fino al 23 giugno, tutti i giorni, dalle 15 alle 19.

Share