Il portale multimediale Provincia in Luce

di 13 Marzo 2011 0

accordo tra provincia di roma e cinecittà luceÈ il nuovo progetto realizzato da regesta.exe in  collaborazione con l’Archivio storico di Cinecittà Luce e  la Provincia di Roma per  valorizzare e promuovere la storia e il territorio della provincia, rendendo disponibili online tutti i materiali audiovisivi e fotografici conservati dall’Archivio Storico Luce sulla provincia di Roma.
Il progetto  si presenta come un’opera aperta al contributo di archivi diversi e alla partecipazione attiva degli utenti, chiamati ad inviare immagini amatoriali sul territorio.
La banca dati  è stata realizzata estraendo dall’immenso database dell’archivio Luce tutti i documenti individuati dai toponimi della provincia di Roma strutturati nel thesaurus del database.

Il portale consente l’accesso a tutti i contenuti digitali,  34.000 fotografie e oltre 1700 filmati storici, alle schede descrittive (8000 circa)  realizzate sulla piattaforma  xDams in formato aperto

Per valorizzare a fondo il materiale in tutta la sua ricchezza e specificità sono state realizzate numerose modalità di accesso e navigazione: se all’utente è assicurata massima libertà e autonomia nella costruzione del proprio percorso con la disponibilità di un campo di ricerca libera che consente una navigazione  completa all’interno della banca dati,  agli itinerari tematici   – contenuti organizzati in base al materiale presente in archivio –  è affidato il compito di proporre una consultazione guidata ai documenti, mentre  l’ accesso rapido e immediato alle località è assicurato dall’elenco dei comuni rappresentato nella “tag cloud”   presente in home page  che evidenzia in modo intuitivo il “peso” di ciascun toponimo nella banca data.

La rubrica primo piano  “apre” l’home page, permettendo di attualizzare di volta in volta  il materiale d’archivio;  con “in evidenza”   si propongono due itinerari speciali:

  • l’album fotografico recupera la documentazione sulla famiglia, la donna, il matrimonio, valorizzando l’immediatezza del mezzo, la  fotografia
  • itinerari d’arte e natura valorizza la documentazione sul paesaggio,, le “eccellenze turistiche”, in un dialogo con il percorso ABC del portale istituzionale

I 12 percorsi tematici brevemente illustrati da una sintetica descrizione – Archeologia, Arrivi e partenze, Economia e agricoltura, Guerra e ricostruzione, Istruzione e infanzia, Lavori pubblici, Manifestazioni collettive, Religione e folclore, Sport, Storia dell’aviazione, Turismo e tempo libero, Il ventennio – presentano migliaia di fotografie e filmati  individuati con una ricerca nel thesaurus della banca dati: feste e cerimonie religiose, religione cattolica, bonifiche agricole, riforma agraria in Italia,  comunicazioni, etc.

La navigazione consente di raffinare ogni ricerca filtrando l’esito di ricerca per “fonte” (fotografie, cinegiornali, documentari, repertori) temi, estremi cronologici, ricerca nei risultati.
La  scheda di visualizzazione permette di conoscere tutte le informazioni di contesto del singolo documento: fondo di appartenenza, titolo, anno di pubblicazione, parole chiave, descrizione delle sequenze o dell’immagine  fotografica.

Il portale pubblica i  preziosi filmati storici prodotti dall’Istituto Luce a partire dagli anni Venti  –  il celebre “Giornale Luce” – i “Combat film”,  le testate giornalistiche dell’Italia repubblicana (Incom, Radar, Caleidoscopio della Compagnia Italiana Attualità Cinematografiche C.I.A.C. di Angelo Rizzoli) i racconti di documentaristi, giornalisti e sceneggiatori.

Scorrono le immagini Luce di Mussolini che inaugura la via dei Laghi nel 1936, dei profughi di guerra ripresi dagli alleati nel 1943 ad Anzio,  dei sopralluoghi a Torvajanica per il delitto Montesi nella Incom del dopoguerra,  dei titoli dei quotidiani su “l’imbroglio delle votazioni” al festival della canzone di Velletri edizione 1958 in un cinegiornale Ciac,  delle sfilate  di moda a Ceri nel Radar a colore  degli anni Settanta, delle “zitelle” in pellegrinaggio a Vallepietra nel storico documentario di Giacomo Pozzi Bellini.
Migliaia gli scatti dei fondi fotografici  d’archivio pubblicati: i fondi Pastorel, Attualità, Serie L, Dial, Vedo.
Grande protagonista del portale della  Provincia di Roma è Adolfo Porry Pastorel,  padre del fotogiornalismo italiano e sindaco di Castel san Pietro Romano dal 1952 al 1960,  del quale l’archivio Luce possiede un intero fondo.

Da punto di vista tecnologico il portale utilizza, per la pubblicazione dei dati (conservati in formato aperto XM)  il modulo per la gestione dei contenuti “CMS” integrato nella piattaforma xDams, per la realizzazione del sito internet tecnologie open source: “Lucene” come strumento di indicizzazione per la ricerca full-text;  “Spring Framework”, “Hibernate”,  “Velocity”come framework di sviluppo Java.

Visita il portale Provincia in Luce

 

Share