Il 22 ottobre 1913 nasce Robert Capa

di 22 Ottobre 2014 0

Lo ascoltiamo nell’unica registrazione radiofonica esistente, trasmessa il 20 ottobre 1947 al radio show Hi! Jinx (un programma della NBC) in occasione della pubblicazione di Slightly Out of Focus, la cronaca autobiografica delle sue avventure durante il secondo conflitto mondiale. Al momento dell’intervista  Capa aveva fondato con Cartier-Bresson, Chim (David Seymour) e George Rodger  “Magnum”, l’agenzia fotografica che, per inciso, due giorni fa, ha perso uno dei suoi storici fotoreporter, lo svizzero René Burri, autore dei celebri scatti sul giovane Che Guevara che stringe il sigaro tra le labbra.
Ma torniamo a Capa anzi ad André Friedmann – il vero nome di Capa. Nasce a Budapest nel 1913 in una famiglia ebraica; nel 1930 si sposta a Berlino dove resterà fino all’avvento del Nazismo. A Parigi, dove si trasferisce nel 1933, conosce la fotoreporter Gerda Taro che diventerà la sua donna e che inventerà il personaggio Robert Capa (nome e fama); farà amicizia con Henri-Cartier Bresson, Chim, Picasso.

Dal 1936 copre la Guerra di Spagna, documenta la guerra civile e scatta la celebre fotografia del soldato repubblicano ferito a morte – The falling soldier –  che assurge a simbolo della guerra e che gli fa guadagnare fama internazionale (Capa ne parla tra l’altro in questa intervista).

Robert Capa, Death of a Loyalist Militiaman, Córdoba front, Spain, Settembre 1936

Durante la seconda guerra mondiale Capa lavora come freelance per LIFE, Time ed altre riviste. Documenta le vittorie alleate in Africa, partecipa in prima persona al D-Day lasciando ai posteri gli scatti più celebri della guerra, lo sbarco in Normandia immortalato sotto il fuoco tedesco.

Robert Capa, American troops landing on Omaha Beach, Normandy France, 6 giugno 1944.

Ritrae la sconfitta tedesca a Leipzig, Norimberga, Berlino. Nel 1947 è con il suo amico Steinbeck  in Unione Sovietica, nel 1950 sarà in Israele per raccontare  il nuovo Stato. Nel 1954 è in Indocina, per un reportage sulla guerra coloniale francese. Resterà ucciso da una mina anti-uomo.

 


Tra le fonti online sul grande fotografo si possono visitare i siti del International Center of Photography, il centro fondato dal fratello Cornell, o dell’agenzia Magnum  che raccolgono e pubblicano informazioni e immagini di Capa.

Nel disegno in evidenza , “Pencil on paper” di Alan Reeve, Capa è ritratto mentre gioca a poker con scrittori e registi a Londra nel 1944; in questa pagina Pablo Picasso è con Françoise Gilot a Provence-Alpes-Côte d’Azur, nel 1951, lo scatto è di Capa.

Share