Il portale del governo sul centenario 1914-1918: per saperne di più

di 12 Novembre 2014 0

Un punto di raccolta unico, una piattaforma puntualmente aggiornata sugli eventi, le iniziative, promossi sul territorio nazionale e nel mondo per ricordare la Grande Guerra: è questo l’obiettivo del sito multilingue (italiano, inglese e francese) “Centenario 1914-1918” pubblicato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e curato dalla Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale in collaborazione con Istituto Luce – Cinecittà Srl. Alla realizzazione del sito hanno partecipato regesta.exe e, per il layout grafico, hstudio.
Il portale, sviluppato con il sistema WordPress per la gestione dei contenuti, consente di raccogliere, organizzare oggetti e testi da pubblicare nel portale.
Strettamente integrato con i canali social il portale visualizza, all’interno del sito, tweet, messaggi, video, fotografie pubblicati dalla redazione sulle piattaforme più diffuse (twitter, Facebook, you Tube, Flickr). Le gallerie di immagini pubblicate nei diversi siti di condivisione sono inoltre raccolte e visualizzate nei canali del sito “foto” e “video”.
Tra i servizi disponibili l’iscrizione alla newsletter che consente agli utenti di essere aggiornati sulle iniziative, i progetti per le commemorazioni del Centenario della grande guerra, di leggere il racconto degli eventi storici, a partire dal 28 giugno 2014, giorno per giorno, scanditi dalla rubrica “accadde oggi” a partire dal 28 giugno 2014. Un pratico calendario dispone e presenta gli eventi in corso per singole giornate.

“Centenario 1914-1918” : un punto di raccolta unico, una piattaforma multilingue puntualmente aggiornata sugli eventi, le iniziative, promossi in Italia e nel mondo per ricordare la Grande Guerra

La navigazione è semplice e funzionale: ad un menu istituzionale è affidato il compito di informare l’utente sulle attività del governo per il centenario, la struttura di missione, articoli e comunicati sul tema, l’uso del logo, i programmi di iniziative culturali e restauri finanziati dall’esecutivo.
Il menu di navigazione accompagna l’utente nelle 3 sezioni del sito articolate in numerosi percorsi. La sezione “quattro anni per capire” si articola in: Il progetto del Governo,  Il programma delle regioni, Le altre iniziative, Le commemorazioni nel mondo, Le collaborazioni; la sezione “Conoscere la guerra” in La cronologia, I luoghi della memoria, Il teatro del conflitto, Gli approfondimenti.
La cronologia ricorda i fatti accaduti e dispone su una linea del tempo navigabile gli avvenimenti più importanti della Grande Guerra. Altra sezione: La scuola e i giovani, per conoscere tutte le iniziative e i programmi didattici in programma o in corso.

Ogni pagina del sito, raggiungibile anche attraverso la ricerca libera, introdotta da brevi testi, è corredata di immagini, link, allegati, pulsanti social per la condivisione su twitter, facebook, pinterest e icone per la stampa e l’invio di mail.
Le fonti documentarie utilizzare nel sito sono tratte da Archivio dell’Istituto Luce, Biblioteca Statale “Antonio Baldini” di Roma Istituto per la storia del Risorgimento italiano – Museo Centrale del Risorgimento.


Nella pagina il trailer del film di Ermanno Olmi “Torneranno i prati” realizzato con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale e dal Ministero degli Esteri, con la collaborazione di Rai Cinema.

Share