De Gasperi e l’Italia del 1947

di 13 Novembre 2014 0

A 60 anni dalla scomparsa dello statista democristiano fermiamo le immagini sulle raffigurazioni di De Gasperi nella manifestazione di socialisti, comunisti, azionisti, repubblicani contro il carovita,  il 20 settembre 1947: un piccolo squarcio nella storia della lotta politica nel dopoguerra dominata dalla figura del politico trentino.  Da qualche mese (maggio) l’esperienza dei governi di unità nazionale è finita – il leader dc ha formato un nuovo governo senza comunisti e socialisti – c’è stata Portella della Ginestra, Marshall ha presentato il piano di aiuti all’Europa per la ricostruzione, in Italia il mercato nero e il carovita impazzano. De Gasperi è il bersaglio delle proteste e degli sberleffi dei manifestanti contro il carovita   -la manifestazione è  detta “marcia della fame”: nel servizio estero della British Pathé  i cartelli urlano “abbasso il governo De Gasperi venduto allo straniero”, “il cancellierato De Gasperi fa morire di fame i lavoratori”, “De Gasperi vuoi vederci così(ndr disegno di uno scheletro)? Oppure De Gasperi è raffigurato come un’aquila (un riferimento alle sue origini asburgiche?) che strozza il lavoratore o un pupazzo i cui fili sono mossi da un grasso banchiere con la scritta Wall Street (è l’iconografia dei governi eterodiretti, ieri dalla finanza di Wall street, oggi dalla Troika). La Incom, il cinegiornale filo-governativo del dopoguerra, fa sparire i pupazzi e i cartelli più  anti-governativi: si  parla di una generica protesta disperata per l’infierire del carovita… Dei rincari aveva parlato Di Vittorio, segretario generale della CGIL, in un altro servizio,  e parlerà un mese dopo in un’intervista alla Incom  il ministro Giuseppe Togni, che  invitava gli italiani a spendere di  meno e tagliare sull’acquisto di beni superflui. Ma questa è un’altra storia…

Per rivedere Alcide De Gasperi e non la sua caricatura… non occorre far altro che cercare liberamente tra circa 700 schede dell’Archivio Luce, per seguirne l’attività parlamentare i documenti del portale storico della Camera. La fondazione Sturzo  ha creato un percorso d’archivio  per una piccola selezione di documenti.

Per commemorare il 60° anniversario della scomparsa di Alcide De Gasperi e celebrare l’apertura dei suoi archivi privati la Camera ospiterà venerdì 14 novembre, alle ore 10, presso la Sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio, la Conferenza internazionale dal titolo “Alcide De Gasperi: la scelta occidentale e la costruzione europea”. L’evento sarà trasmesso sulla web tv di Montecitorio

Share