La storia delle Olimpiadi: 2012 Tesconi argento nel tiro a segno, nel 1936 il duce ringraziò Renzo Morigi con un abbraccio e baci sulle guance.

di 28 luglio 2012 0

Luca Tesconi ha appena vinto l’argento nel tiro a segno, nel 1936 gli sarebbe forse toccato il bacio e l’abbraccio del duce.

Nel filmato che segue infatti  il duce, vestito di bianco, incontra le medaglie d’oro di Los Angeles a piazza Venezia e tra loro Renzo Morigi , soprannominato dagli americani la mitragliatrice umana, medaglia d’oro nella stessa disciplina nel 1936 a Los Angeles (Altri articoli nello speciale sulla Storia delle Olimpiadi).

Mussolini abbraccia e bacia su entrambe le guance tutti gli atleti in divisa militare – ciclismo a squadre: Cimatti, Borsari, Pedretti, Ghilardi ; – 100 km a cronometro: Pavesi ; – classifica nazioni, prima Italia con: Pavesi, Segato, Olmo ; – atletica corsa 1500 metri: Beccali ; – scherma fioretto individuale: Marzi ; – spada individuale: Cornaggia ; – lotta greco-romana pesi piuma : Gozzi ; – ginnastica, concorso di squadra: Neri, Lertora, Guglielmetti, Capuzzo ; – ginnastica, individuale: Neri; individuale salto al cavallo: Guglielmetti; individuale alle parallele: Neri ; – tiro a segno, pistola: Morigi ;

Share