Il portale della Fondazione Feltrinelli

di 5 Ottobre 2009 0

Cataloghi, archivi, collezioni iconografiche, e-book: il patrimonio di una grande famiglia consultabile on-line nel portale della Fondazione Feltrinelli.

Quindici archivi storici, due collezioni iconografiche, un archivio di pubblicazioni, e-book e “papers”, notizie e documentazione su convegni, seminari, corsi e progetti di ricerca promossi in collaborazione con Enti ed Istituzioni di ricerca italiani e stranieri: tutte queste le risorse sono conservate in 22 archivi XML integrati in un unico repository accessibile on-line.

Il portale

Il portale permette la consultazione on-line degli inventari digitali degli archivi storici, delle collezioni iconografiche, delle raccolte digitali delle pubblicazioni (“Movimento operaio”, gli “Annali”, “Quaderni”, le diverse collane edite dall’Istituto, i reprints dei materiali – posseduti o prodotti – dalla Fondazione). Con il portale si accede ai “papers” – lavori proposti nell’ambito di convegni, colloqui – ai “testi ritrovati” ovvero monografie, opuscoli, estratti da volume o rivista, in prima edizione o edizioni rare introvabili, che vengono proposti nel sito in formato e-book.

Tecnologie, accessibilità, interoperabilità

Il portale è alimentato da xDams e dal CMS multilingue integrato in xDams.
Java 2 Enterprise Edition è la piattaforma fondata sull’adozione di un formato dati aperto come XML ed utilizzata per lo sviluppo ed il mantenimento dell’intero portale della Fondazione e degli strumenti realizzati per il BackOffice.
Il sito aderisce alle linee guida di accessibilità e fruibilità dettate dal progetto Minerva. E’ realizzato in XHTML 1.0 Transitional, CSS 2.0 ed utilizza il framework Javascript JQuery per arricchire l’esperienza visiva e di navigazione degli utenti;

Le caratteristiche di interoperabilità e condivisione delle risorse sono garantite dall’adozione della tecnologia XML. L’utilizzazione di questo standard rende le basi dati indipendenti da specifiche soluzioni applicative. Tutte le informazioni (dati e metadati) sono trattate e codificate in base a standard nazionali o internazionali (Xml per lo scambio, EAD per la codificazione in Xml dei metadati descrittivi).
La piattaforma di alimentazione xDams rende – attraverso l’esposizione di un repository XML accessibile all’harvesting sulla base del protocollo OAI-PMH – il portale interoperabile con i portali culturali nazionali (Il portale della cultura italiana, Culturaitalia) ed internazionali (Europeana).

Per ottimizzare il posizionamento sui principali motori di ricerca (SEO) delle singole pagine ad ogni contenuto è assegnato una URL univoca e persistente ed è quindi presente su motori come singolo contenuto.
Per garantire una maggiore presenza anche sulle versioni internazionali dei motori di ricerca il sito italiano e la sua versione inglese sono stati collocati in due domini diversi, ciascuno dei quali ha proprie statistiche ed url.

Share