Il Web 2.0 al servizio della comunicazione sociale

di 7 Aprile 2011 0

west “European Parliament: the Web 2.0 at the service of Social Communication”.

È questo il titolo della conferenza finale del progetto “WEST news – WEST community”, che si è tenuta a Bruxelles lo scorso 30 marzo. L’iniziativa, cofinanziata dal Parlamento UE, è frutto della collaborazione tra WEST, quotidiano di informazione on line sulle politiche sociali, e Regesta, società specializzata nelle applicazioni web per archivi storici e multimediali. “WEST news – WEST community” nasce con l’intento di mettere a disposizione dei cittadini dei diversi Paesi dell’Unione un innovativo strumento di comunicazione  per  fornire informazioni in modo tempestivo, aggiornato e dettagliato. Nonché dare la possibilità, attraverso nuovi strumenti informatici, di conoscere e dibattere in modo libero e diretto sulle politiche sociali e del welfare. All’evento hanno partecipato, tra gli altri, l’On. Erminia Mazzoni che ha illustrato l’importanza della comunicazione tra le Istituzioni comunitarie e i cittadini; l’On. Damien Abad, che ha messo in evidenza il ruolo fondamentale di WEST come strumento complementare al lavoro dei Deputati stessi e l’importanza del finanziamento di questa iniziativa da parte del Parlamento UE in quanto è indispensabile fornire canali informativi per avvicinare i cittadini alle attività politiche; Renato Sabbadini, Segretario Generale dell’ILGA (International Lesbian and Gay Association), che si è concentrato sul’utilità di WEST e di Internet per consentire alle organizzazioni impegnate nel sociale di rafforzare la propria attività e di utilizzare il web come strumento che permette alle realtà più emarginate di entrare in contatto con le associazioni che difendono i loro diritti; Giuseppe Porcaro, Segretario Generale dello European Youth Forum, il quale ha sottolineato il rilievo del progetto come mezzo per avvicinare i giovani alla politica e Paola Panzeri, EU Liaison officer dell’Albero della Vita, che ha segnalato il fondamentale apporto di WEST durante la conferenza  “Left Behind – The impact of economic migration on children left behind and their families” (Bruxelles, 2 marzo 2011) attraverso la realizzazione di videointerviste agli speaker dell’evento.

Le conclusioni sono state affidate a Guido Bolaffi, Direttore di WEST, il quale ha ricordato gli sforzi sin qui fatti per colmare la mancanza di comunicazione sui temi sociali e le difficoltà che tuttora esistono per raggiungere i singoli cittadini e le famiglie, che sono i destinatari principali delle politiche del welfare.

Share