Regesta.exe alla 9a conferenza dell’ICA

Una realtà aziendale protagonista delle digital humanities in Italia
di 8 Luglio 2022 0
Ponti a Roma. Immagini di Roma nei pressi del Tevere, 20.07.1934, Archivio Storico Luce

Con un intervento di rilievo scientifico nazionale ed internazionale regesta conferma il suo ruolo centrale nella riflessione su innovazione tecnologica e beni culturali, nell’adozione di strumenti innovativi per l’organizzazione e la condivisione della conoscenza.

Con il paper Dalle Entità Alle Relazioni: l’Uso Dei Linked Open Data Per La Descrizione Archivistica, proposto da Giovanni Bruno e Fabiana Guernaccini e selezionato dalla commissione ICA (Consiglio Internazionale degli Archivi) regesta parteciperà alla 9a edizione della conferenza annuale internazionale dell’ICA dedicata quest’anno al ruolo strategico affidato agli archivi per colmare i divari (Archives Bridging the Gap).

Bridging the gap between global and local, public and private, centre and periphery, majority and minority, duties and rights, hi-tech and low-tech – to name a few – is key to the development of a society where all different components coexist and thrive. Archives play a fundamental role in this scenario since they embed and represent the values of a society – in a word, its identity – in a dynamic way” : questa la chiave di lettura adottata per l’edizione 2022 dal Consiglio internazionale degli archivi che ha scelto l’Italia e Roma per lo svolgimento dell’evento. Una scelta che premia – si legge nel sito realizzato per la conferenza – the “long and rich archival tradition, due to the undeniable cultural wealth of the country and to the excellence of researchers that have made the history of archival science”.

Bruno e Guernaccini rispondono alla sfida agli archivi posta dalla Conferenza – bridging a transversal and multi-level gap – proponendo le tecnologie Linked Open Data per “condividere tra soggetti diversi ed autonomi specifiche porzioni informative in un contesto strutturalmente pluralistico e diacronico, caratterizzato dalla crescita esponenziale di “Big Data” provenienti dai processi di digitalizzazione”…
Torneremo a parlarne, a settembre, dal 19 al 23.

Share