“Roma, spettacolo raro nella Città Eterna, la neve è caduta abbondantemente” (gennaio 1929)

di 4 febbraio 2012 1

Il titolo di questo post riprende quello di un Cinegiornale Luce del gennaio 1929, il cui testo riportato tra due fasci littori, introduce infatti il filmato senza audio che racconta della Capitale, come ieri, imbiancata dalla neve durante una delle più intense ondate di freddo della storia recente.

Nelle immagini quella nevicata appare un po’ meno intensa di quella che, preannunciata e puntuale, venerdì scorso è caduta su Roma, portando con se il consueto corredo di strascichi e polemiche che questo tipo di eventi genera immancabilmente.

La visita e le ricerche sul portale dell’Archivio Storico Luce permettono di costruirsi una “timeline” tematica, legata ai luoghi della Città coperti di neve.

E’ possibile ritrovare immagini e filmati dei cinegiornali del febbraio aprile del 32,  del 1935 e con progressione temporale del 1940 e del 1947 (Luce Nuova) fino alla celebre nevicata del 1956.

E’ infatti soprattutto il commento della settimana Incom del 15 febbraio 1956 che parla degli effetti delle neve sulla vita dei romani “Lo ricorderemo per un pezzo questo febbraio del 56 a Roma la neve al suo primo apparire fu accolta con allegria, quasi con entusiasmo, si trattava di un ospite inconsueta che veniva a rompere la monotonia degli inverni invariabilmente miti, ma i giorni passano, continua a nevicare e la colonnina del termometro non accenna a risalire

Il freddo, come in questi giorni, riguardava tutta l’Italia e il commentatore riferisce addirittura di paesi dell’interno, anche al sud, bloccati dalla neve e in attesa di soccorsi. Quella nevicata non è stata dimenticata tanto da essere citata in una voce di wikipedia e da essere scelta come titolo di  una celebre canzone portata al successo da Mia Martini “E zitta e zitta poi/ La nevicata del ’56/ Roma era tutta candida/ Tutta pulita e lucida/ Tu mi dici di sì l’hai più vista così/ Che tempi quelli

Nello stesso anno, l’11 marzo, i tifosi di Roma e Lazio vanno all’Olimpico nella speranza di assistere al derby tra Lazio e Roma ma sebbene abbiano rischiato “complicazioni pleuriche” sulle “polari scalee dell’Olimpico” la partita non si tenne, per impraticabilità del campo, così come appare ora a rischio l’incontro, già spostato da sabato a domenica, tra Roma e Inter.

Il 7 febbraio del 1963 il commento della settimana Incom, intitolata “palle di neve a San Pietro” fa notare che pochi centimetri di neve hanno causato gravi disagi dovuti, tra l’altro, agli autobus senza catene che davano l’impressione ai passeggeri di “essere in slitta” e si parla di 186 feriti, un centinaio di tamponamenti e “milioni di danni alle auto”.

Più recenti i fotogrammi di Radar del 19 febbraio 1969 mentre dell’ultima grande nevicata del 1985 l’Archivio non ha purtroppo immagini a causa del cambio della sua mission istituzionale.

Share