Strumenti e fonti per lo studio del Parlamento

Presentazione della nuova Bibliografia del Parlamento italiano e degli studi elettorali
di 16 settembre 2015 0

img-bprSarà presentata il 21 settembre pomeriggio presso la Biblioteca della Camera dei deputati la Bibliografia del Parlamento italiano e degli studi elettorali (BPR) banca dati online consultabile liberamente che censisce le pubblicazioni – libri, riviste, articoli di periodici e contributi presenti in Internet – riguardanti il Parlamento italiano, la Consulta e l’Assemblea Costituente e le elezioni politiche a partire dal 1848. La BPR è anche una biblioteca digitale costituita da circa 21.000 riferimenti bibliografici e da un’ampia selezione di documenti (più di 3500 a luglio 2015) di pubblico dominio o presenti grazie ad accordi con editori.

Partecipando al processo di apertura dei dati e di innovazione tecnologica promosso dalla Camera dei deputati che nel 2011 ha pubblicato i due portali di documentazione storia.camera.it e dati.camera.it sviluppati con tecnologia LOD,  la banca dati BPR è stata interamente ristrutturata, applicando i principi dei Linked Open Data fin dalla fase di creazione dei dati, della gestione interna, grazie allo sviluppo della Piattaforma aperta per la documentazione digitale, ambiente di lavoro per le attività di documentazione, dalla raccolta e classificazione del materiale alla produzione e pubblicazione di dossier e altri documenti.

Partecipando al processo di apertura dei dati e di innovazione tecnologica promosso dalla Camera dei deputati la banca dati BPR è stata interamente ristrutturata, applicando i principi dei Linked Open Data fin dalla fase di creazione dei dati

Dotata di un’agile interfaccia di consultazione, con un’unica casella di ricerca e molteplici possibilità di filtrare i risultati, la BPR  – l’indirizzo è  bpr.camera.it – consente la visualizzazione della scheda, dell’allegato digitale dove presente, del formato rdf grazie al visualizzatore Lodview e il download di tutti i dati interrogabili. I riferimenti bibliografici sono prodotti in Linked Data utilizzando ontologie standard come ISBD ontology, Dublin Core e Bibo ontology, creando collegamenti con OCD ontology e Viaf.

Il progetto BPR, curato dalla Biblioteca della Camera, dal Servizio informatico con la consulenza di regesta.exe, è presente nel lod cloud diagram pubblicato nel 2014.

 


La presentazione avrà luogo il 21 settembre 2015, dalle ore 16,00 alle ore 18,00 presso la Biblioteca della Camera dei deputati, Sala del Refettorio – via del Seminario 76 – Roma.

Questo il programma dell’evento con l’elenco dei relatori.

Saluti

Antonio CasuBibliotecario della Camera dei deputati

Introduzione

Fernando Venturini – Consigliere presso la Biblioteca della Camera dei deputati

Il Parlamento italiano negli studi giuridici e negli studi storici

Nicola LupoProfessore ordinario di Diritto delle assemblee elettive presso il Dipartimento di Scienze politiche della LUISS Guido Carli
Guido MelisProfessore ordinario di Storia delle istituzioni politiche e di storia dell’amministrazione pubblica presso la Scuola speciale per archivisti e bibliotecari dell’Università di Roma “La Sapienza”

La Bibliografia in Linked Open Data: nuove modalità di ricerca e consultazione

Elena CandiaConsigliere presso il Servizio informatico della Camera dei deputati
Lucia PancieraConsigliere presso la Biblioteca della Camera dei deputati

 

 

 

Share