Il gatto di Schrödinger e non solo

regesta con il Festival della Letteratura di Mantova
di 9 Settembre 2015 0
Matteo Corradini, Bruno Gambarotta, Bianca Pitzorno, Massimo Cirri

Matteo Corradini, Bruno Gambarotta, Bianca Pitzorno, Massimo Cirri

Tra gli eventi più importanti dell’edizione 2015 del Festivaletteratura di Mantova la conversazione di Philippe Forest con Luca Scarlini sulle prospettive del romanzo filosofico: domani 10 settembre alle 14.30 al Palazzo Ducale Forest parlerà di “Le chat de Schrödinger”, l’ultimo libro che lo scrittore francese ha pubblicato e il cui titolo richiama un celebre paradosso della fisica quantistica (il gatto di Schrödinger appunto). Ai suoi lettori non sarà sfuggita l’intervista di Alessandro Zaccuri su l’Avvenire di oggi. Ma la top ten degli autori più attesi della XIX edizione (357 ospiti, oltre 350 eventi, dal 9 al 13 settembre) la stila il Gazzettino di Mantova: Alberto Angela, Gino Strada, Jo Nesbø, Salvatore “Sasà” Striano, Federico Buffa, David Lagercrantz, Paula Hawkins, Kazuo Ishiguro, Wole Soyinka e, per il gran finale, Mario Vargas Llosa.

Anche gli archivi sono protagonisti alla manifestazione: 4 autori si cimenteranno davanti al pubblico in una sorta di fantafestival, costruendo una giornata “ideale” del Festival con incontri delle edizioni passate.

festival_2015_1

Postazione per la consultazione dell’OPAC

Giocando al Fantafestival è il titolo dell’evento reso possibile dalla pubblicazione online dell’OPAC dell’Archivio di Festivaletteratura realizzato da regesta che collabora da anni con il Festival. Sono archiviate sulla piattaforma xDams le edizioni della manifestazione: carte, fotografie, registrazioni, sonore, audiovisivi.

L’Archivio di Festivaletteratura, si legge nella presentazione, nasce nel 2010 per valorizzare la documentazione del Festival a partire dalla prima edizione, nel 1997. Le fotografie, i video, le registrazioni sonore, la grafica, i gadget e i documenti prodotti saranno nel tempo digitalizzati, inventariati e descritti. Il risultato di questa attività sarà progressivamente pubblicato all’interno dell’Opac.

Anche gli archivi sono protagonisti alla manifestazione: 4 autori si cimenteranno davanti al pubblico in una sorta di fantafestival, costruendo una giornata “ideale” del Festival con incontri delle edizioni passate

Giocando al Fantafestival si articolerà in 4 incontri che avranno luogo alle 10:30 nel Cortile del Teatro Bibiena.

Giovedì 10 sarà Matteo Corradini l’ospite. Scrittore ed ebraista nato nel 1975, è autore di libri per ragazzi e per adulti. Fa parte del team di lavoro del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara, i suoi studi sul campo di concentramento di Terezin (Theresienstadt) lo hanno portato a recuperare strumenti musicali e oggetti. A Terezin ha ambientato il suo “La repubblica delle farfalle”, ricostruzione di una vicenda dell’Olocausto.

Donato Lanzellotto, di regesta.exe, presso l'area di Giocando al Fantafestival

Donato Lanzellotto, di regesta.exe, presso l’area di Giocando al Fantafestival

L’11 sarà la volta di Bruno Gambarotta. Scrittore, giornalista e conduttore tv, ha una rubrica settimanale sulla Stampa in cui recensisce i programmi radiofonici. Nato nel 1937, ha lavorato per oltre trent’anni alla Rai (entrò col concorso del 1962) come programmista e delegato alla produzione. «Ero entrato alla Rai come cameraman, ma a un certo punto fu bandito un concorso riservato ai laureati. Io non ero laureato, ma dato che gli avevo messo in ordine i volumi della biblioteca, e Franco Antonicelli mi aveva chiesto come potesse sdebitarsi, mi lanciai. Ci sarebbe questo concorso… Scrisse una lettera al suo amico Marcello Bernardi, vicedirettore della Rai». Così racconta Giorgio Dell’Arti nel sito Cinquantamila del Corriere.

Il 12 giocherà Bianca Pitzorno. Scrittrice, nata a Sassari,  ha pubblicato moltissimi libri – principalmente di narrativa per adulti e per bambini – tradotti in Europa, America e Asia. Soltanto nella versione originale italiana i suoi libri hanno superato i due milioni di copie. Ha tradotto scritti di J.R.R. Tolkien, Sylvia Plath, David Grossman, Enrique Perez Diaz, Töve Jansson, Soledad Cruz Guerra e Mariela Castro Espìn. Vive a Milano.

Ultimo appuntamento il 13 con Massimo Cirri.  Psicologo e autore teatrale. Dal 13 gennaio 1997 conduttore di Caterpillar, trasmissione cult di Radiodue. È stato autore televisivo per Fuori Orario (1987-1988, Rai3), Saxa Rubra (1994, Rai3), Mitiko (2006, La7). Ha scritto per Diario, Linus, Smemoranda, Tango e Playboy. E’ blogger del Post. Tra i libri scritti: Nostra eccellenza (Chiarelettere, 2008), A colloquio. Tutte le mattine al Centro di Salute Mentale (Feltrinelli, 2009), Il tempo senza lavoro (Feltrinelli, 2013), sui licenziati dell’Agile ex Eutelia.

Buon divertimento!

Il programma del Festival.

(In home page Schrödinger’s Cat di Christian Schirm, pubblicato su Wikipedia)

 

Share