Cose normali. Abitare con Vico Magistretti

In mostra a Milano i progetti e i prodotti disegnati da Magistretti
di 5 Aprile 2019 0

La Fondazione studio museo Vico Magistretti ha inaugurato il 3 aprile scorso la mostra sui progetti e i prodotti disegnati da Magistretti, curata dallo storico e antropologo Claudio Rosati. Una esposizione sul paesaggio domestico, una riflessione su come raccontare il design in un museo.

“La mostra Cose normali. Abitare con Vico Magistretti invita i visitatori a guardare gli oggetti in funzione di pratiche quotidiane che tutti noi mettiamo in atto: dormire, mangiare, illuminare, riposare”, si legge nel sito della Fondazione.

Se […] esaminiamo in un libro tutti gli oggetti creati da coloro che hanno dato vita all’Italian design, ci rendiamo conto innanzi tutto che erano cose l’una diversa dall’altra, e poi che grande parte di questi avrebbero potuto essere spiegati senza disegno, tanto partivano da un concetto semplice” –  racconta Magistretti  in un’intervista rilasciata a Didi Gnocchi per la serie “Ritratti” e consultabile online – “E’ sempre il dettaglio concettuale che attira l’attenzione della gente: “Guarda, questa cosa mi potrebbe servire per questa, per questa e per quest’altra ragione”. Questo è il design che mi piace, il CONCEPT DESIGN” . E ancora, prosegue Magistretti con il celebre esempio dell”ombrello: “Penso che chi ha inventato l’ombrello sia straordinario. Tra l’altro, ai tempi, la chiesa proibiva di coprirsi la testa perché questo impediva al Padreterno di mandare giù acqua e far bagnare la gente… Per la semplicità dell’ombrello, il niente dell’ombrello, la tensione dell’ombrello, che lo rendono l’oggetto che io vorrei aver disegnato più di tutti. Invece, ho finito per disegnare quella scemata di lampada, l’Eclisse, che però dura ancora, perché ha segnato, anche con le scottature sulle dita, qualche generazione. Questa è un bella soddisfazione, ti dà il senso dell’oggetto prodotto perché, evidentemente, rispondeva a una qualche necessità che non aveva niente di stilistico[…]

Jonas Hanway, il primo inglese a portare un ombrello
Jonas Hanway, il primo inglese a portare un ombrello

Infine un ultimo passaggio sul design: “Io ho fatto tante case a Milano. Quando la gente sceglie di abitare in una delle case che ho progettato, ci va perché è di 2 locali, di 3 locali, ha 2 bagni, è vicina o lontana dall’ufficio, poi, quando esce di casa, in genere non sa neanche di che colore sia all’esterno; però, se va in un negozio e prende una mia lampada, allora vuol dire che il suo ragionamento è stato: “ma guarda che scemata, è di una semplicità, avrei potuto farla io”, che è il più bel complimento che io possa ricevere. Entra, la compra, la paga, la porta a casa, influenzerà in qualche modo la sua vita, se gli piace è perché ha intuito che là dentro c’è qualche cosa, che poi è la semplicità, la cosa più complicata del mondo

Alle attività di descrizione e valorizzazione dell’archivio di Magistretti, delle sue opere di architettura e di design, collabora regesta.exe con la consulenza per il trattamento delle informazioni descrittive dei diversi oggetti (Fotografie, Audiovisivi, Disegni e documentazione tecnica, Modelli e prototipi, Riviste e cataloghi, Corrispondenza, agende e altra documentazione amministrativa e contabile) del patrimonio del Museo, gestito nell’ambiente di lavoro multimediale xDams: la Fondazione ha infatti scelto  la piattaforma di descrizione archivistica open source che censisce ad oggi 4000 download, con 412 archivi/progetti (conosciuti) e un forum sul sito di circa 600 utenti registrati.

Per la valorizzazione online la Fondazione ha affidato inoltre a regesta.exe la progettazione di un portale di consultazione del patrimonio, per rendere accessibile ai diversi pubblici – specializzati e utenti generici –   schizzi, disegni tecnici, modelli, prototipi, ovvero  la documentazione e gli oggetti prodotti dallo studio dal 1946 al 2006.


Informazioni
Cose normali. Abitare con Vico Magistretti

Fondazione studio museo Vico Magistretti in Via Conservatorio 20
Dal 4.04.2019 al 20.02.2020


Share