Mediateca Roma

di 27 Luglio 2010 0

Biblioteche di Roma aderisce al sistema Luce integrando nella piattaforma di archiviazione  xDams la documentazione audiovisiva  acquisita e prodotta da BiblioTv,  la sezione di  Biblioteche di Roma dedicata ai video.  Dall’accordo tra le due istituzioni  è nato il progetto “Mediateca Roma”, il portale multimediale su Roma realizzato da regesta.exe con  video, immagini, testi dei due archivi: filmati storici (dai cinegiornali Luce ai documentari d’autore, più di 14.000 filmati) e girati d’oggi sui temi e le attività culturali promossi dal Sistema Bibliotecario Comunale sono tutti consultabili con una semplice ricerca libera da un unico punto di accesso.

Il comune ambiente di archiviazione ha permesso di integrare strettamente i due database nella struttura  e nella presentazione dei dati: sul portale è possibile lanciare una ricerca trasversale alle due banche dati, recuperando in un’unica pagina di consultazione tutti i  contenuti digitali e tutte le  informazioni descrittive prodotti dalle due istituzioni.

La documentazione dell’archivio di Cinecittà Luce consente di ricostruire la storia di Roma nel corso di tutto il Novecento. Attraverso percorsi e ricerche, curati da regesta,  il portale offre una guida ai contenuti digitali, alle schede di catalogazione:  con  “la città raccontata”  l’Archivio Luce presenta 12 racconti d’autore su Roma,  dagli anni Trenta agli anni Cinquanta;  “in galleria”  le immagini  sulle mostre d’arte  promosse a Roma nel Novecento;  con i “percorsi tematici”,   si accede ad una selezione di documenti, illustrata da testi di approfondimento;  con  “i sindaci capitolini” si legge  la storia di Roma attraverso i sindaci presenti in archivio; con  i  “romani d’eccezione” si consulta il materiale audiovisivo di una selezione di cittadini illustri  –  attori, registi, scrittori, nati nella capitale,  protagonisti della vita sociale, culturale,  religiosa, politica, del nostro Paese.

L’area Biblioteche di Roma “attualizza”  il portale con un taglio più giornalistico: con il “corto” in onda,  che documenta e pubblicizza in primo piano un’attività culturale, un evento promosso e/o  seguito da Biblioteche di Roma, con   gli  ultimi 10 video, le clip più recenti girate dalla redazione, con Biblioteche di Roma presenta  l’iniziativa più significativa in programmazione.    Il Focus, sempre in prima pagina, è la rubrica di approfondimento realizzata con filmati tratti dall’archivio o prodotti ad hoc.
Attraverso la navigazione per canali si accede a tutti i materiali audiovisivi delle biblioteche raggruppati tematicamente  (“Libri e autori”, “Interviste”, “Più libri più liberi”, “Memoria”, “Intercultura e diritti umani”, “Per noi ragazzi”,  “Arte e scienza”, “Arcipelago VideoRome”).

Dal punto di vista tecnologico il sistema di strutturazione, organizzazione,  ricerca e presentazione dei dati, realizzato da regesta,  è totalmente open source adottando XML come standard pubblico di conservazione di lunga durata dei dati, procedure applicative non proprietarie basate su tecnologia Java;  l’architettura  è multipiattaforma, le  componenti software open source sono Linux, Apache e Jboss; lo strumento di indicizzazione è Lucene, libreria open source  per motori di ricerca full-text  totalmente scritta in Java,  “portabile” verso applicazioni scritte con altri linguaggi.

Share