iStoria Pci 2

oltre 40 film d'archivio disponibili al touch, novanta fotografie, tanti strumenti per approfondire
di 16 Giugno 2011 0
Manifestazione di contadini

Manifestazione di protesta dei contadini, Piemonte, 1957
per gentile concessione dell’AAMOD

Memoria ed emozioni affidate alle tecnologie più innovative: questo è iStoria Pci, la nuova applicazione realizzata da regesta.exe insieme ad Aamod.  È in vendita su iTunes il secondo numero della collana  di applicazioni per iPhone, iPod dedicato alla storia del Partito Comunista Italiano.
L’affascinante viaggio nella storia del PCI attraverso le immagini ricomincia da dove si era interrotto il primo volume: dalla fine della seconda guerra mondiale, per arrivare alla segreteria di Luigi Longo.
iStoria Pci 2 (1946-1972) è suddiviso in quattro capitoli:

  • Il PCI dalla Costituzione ai Fronti Popolari
  • Dall’attentato a Togliatti al 1956
  • Il centrosinistra. La morte di Togliatti (1957-1964)
  • Il PCI negli anni della contestazione: la segreteria Longo

Le immagini raccontano anni cruciali per l’Italia e per la storia del movimento comunista internazionale. Le elezioni del 1948, nelle quali il PCI si presenta alleato con il PSI nel Fronte Democratico popolare, vedono una vittoria tanto ampia, quanto inaspettata della Democrazia Cristiana.
Pochi mesi dopo, il 18 luglio Antonio Pallante, uno studente di destra, colpisce con un colpo di pistola il segretario del PCI Palmiro Togliatti, mentre si sta recando a Montecitorio, riducendolo in fin di vita. Come testimonia uno dei 44 film presenti nell’applicazione, fu lo stesso Togliatti, convalescente nel letto di ospedale, a tranquillizzare i militanti comunisti che nei giorni successivi l’attentato si erano scontrati ripetutamente con le forze dell’ordine.
Dopo gli anni del Centrismo culminati con la sconfitta nel 1953 della “legge truffa” e dei partiti tradizionalmente legati alla DC, si avviò la stagione del Centro Sinistra, con il Partito Socialista di Nenni che rientra nella sfera governativa.
Nel 1964 la morte di Togliatti e l’elezione a segretario di Luigi Longo chiudono un’era nella storia del PCI. Longo si troverà a gestire un periodo molto complesso: il movimento del Sessantotto ebbe un rapporto difficile con il Partito Comunista e il nuovo segretario ebbe il merito di dialogare con i rappresentanti del movimento studentesco ascoltandone le istanze. Poi alla fine del 1969, il 12 dicembre, la strage di Piazza Fontana apriva uno dei periodi più bui della storia repubblicana, quello della strategia della tensione.
Non meno complessa la situazione in campo internazionale, dove tre avvenimenti spiccano per importanza sugli altri: la destalinizzazione avviata da Kruscev subito dopo la morte del dittatore sovietico accolta con sorpresa e malcelato fastidio dai dirigenti italiani; l’invasione delle truppe sovietiche in Ungheria, che aprì una crisi profonda tra il partito e gli intellettuali di riferimento; l’ingresso dei carri armati sovietici a Praga, che segnò la fine del sogno di Alexander Dubcek di rinnovare dall’interno il mondo socialista e i primi espliciti e profondi dissensi tra PCI e blocco sovietico.

L’applicazione permette di visualizzare integralmente tre film:  Modena città dell’Emilia rossa, di  Carlo Lizzani,  1949; Della conoscenza, di Alessandra Bocchetti, 1968;  Festival de l’Unità, di Ettore Scola,  1972

Come il primo volume anche iStoria Pci 2 è corredato da 90 foto provenienti dall’AAMOD  –  conservate presso Fotoarchivi & Multimedia –  e da 44 video che abbracciano gli argomenti più diversi.

Sono inoltre presenti delle brevi note biografiche sui principali dirigenti di quegli anni, con link a pagine web contenenti notizie più approfondite e una bibliografia sulla storia del Partito Comunista Italiano.

 

Share