Online l’archivio fotografico di Carlo Levi

La Lucania di Carlo Levi e Mario Carbone nelle fotografie della Fondazione Carlo Levi
di 31 Agosto 2021 0

Il cortometraggio  “Lucania dentro di noi”, che vediamo in apertura, “prende spunto dai  quadri del pittore contemporaneo Carlo Levi per descrivere la Lucania e il suo popolo” (questa la descrizione del “soggetto” nel visto censura).
L’autore è il documentarista Libero Bizzarri, ma la fotografia e le riprese cinematografiche sono di Mario Carbone, operatore, regista, fotografo scelto nel 1960 da Carlo Levi come compagno di viaggio in Basilicata per “documentare fotograficamente i luoghi del suo Cristo si è fermato a Eboli” (dalla biografia del fotografo).

Dalla fine dello scorso luglio una buona parte del lavoro del fotografo in Lucania è accessibile online grazie all’archivio digitale della Fondazione Carlo Levi che ha promosso il progetto “L’archivio fotografico di un protagonista del Novecento: Carlo Levi”, selezionato dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del MiBACT (ora MIC) tra le proposte di valorizzazione del patrimonio fotografico vincitrici di un avviso pubblico.

L’Archivio fotografico della Fondazione Carlo Levi  – si legge nel sito  – è costituito da “circa 10.000 fotografie raccolte durante tutta la vita dall’intellettuale artista e scrittore e che coprono un arco temporale che parte degli inizi del Novecento fino ad arrivare alla fine degli anni Settanta”.  Si tratta di un fondo inedito che la Fondazione, nell’ambito del progetto di valorizzazione curato da  Daniela Fonti e Antonella Lavorgna, ha reso accessibile online attraverso una selezione di oltre 1500 fotografie, descritte con la piattaforma open source xDams e pubblicate all’interno del sito istituzionale.

Tra le raccolte accessibili  la serie di “Ritratti” di Levi realizzata da numerosi fotografi professionisti tra cui Arnold Newman, Marilyn Gerson, Carl Van Vechten, Erich Hartmann e Anatole Saderman

Vogliamo però focalizzare la nostra navigazione sulla raccolta di scatti di studio e documentazione sociale realizzati – una vera campagna fotografica – da Carbone per Carlo Levi, che si accingeva a rappresentare la sua Lucania alla Mostra delle  Regioni  di Torino con un grande dipinto corale. Mario Soldati, curatore dei padiglioni  delle  Regioni alla grande manifestazione di Italia 61 organizzata per celebrare il centenario  dell’Unità  d’Italia (1961) aveva commissionato allo scrittore e pittore Levi il telero Lucania ’61.

Grazie ad un immediato accesso per “fotografi” si navigano gli 8 raggruppamenti delle fotografie (e dei provini) di Mario Carbone, straordinari appunti visivi sulla Lucania e i suoi abitanti senza tempo.     

Il racconto cinematografico del dipinto Lucania ’61, documentato in questo servizio fotografico, affonda  le sue radici in questo viaggio, in un gioco di specchi tra fotografia, immagini in movimento e pittura. Così l’omaggio di Carlo Levi alla figura del giovane poeta della Lucania contadina, Rocco Scotellaro, ritratto nel grande pannello a olio, rivive nell’immagine di dolore di Francesca Armento, l’anziana madre di Rocco, che Carbone ritrasse durante il viaggio e che riappare, dipinta e in fotografia, nel documentario di Bizzarri.


Le fotografie di Mario Carbone sono tratte dall’Archivio fotografico della Fondazione Carlo Levi (carlolevifondazione.it/archivio-fotografico)
I titoli delle raccolte selezionate sono: Lucania 1961 fotografie di Mario Carbone (senza timbro),  Lucania 1961 fotografie di Mario Carbone, Foto di Aliano e Pisticci scattate da Mario Carbone,  Carlo Levi con il grande dipinto Lucania 61.

Il documentario Lucania dentro di noi appartiene all’Archivio Libero Bizzarri depositato presso l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico.

Share