xDams, standard e tecnologie per la Fondazione Feltrinelli

di 13 Febbraio 2009 0

Nel 2005 Regesta.exe ha realizzato l’esportazione dal sistema informativo SESAMO degli inventari archivistici, la codifica XML dei dati secondo la DTD EAD, il riversamento nella piattaforma xDams (nell’immagine a sinistra la prima interfaccia della piattaforma per la Fondazione).

La codifica dei dati è avvenuta secondo le seguenti linee guida: esportazione delle informazioni descrittive relative ai soggetti produttori, loro codifica secondo lo standard EAC, implementazione di un database XML di Authority file, esportazione dei dati di indici (suddivisi in persone, enti e toponimi) per la sola intestazione di autorità e loro riversamento sul database di Authority file, normalizzazione e centralizzazione in un unico database delle 15 banche dati authority sviluppate nel sistema di provenienza in applicazioni autonome, analisi della struttura dati dei quindici archivi, codifica XML secondo lo standard EAD, realizzazione delle banche dati XML gestite dalla piattaforma xDams, associazione alle schede descrittive delle banche dati XML della documentazione digitale per permettere l’accesso diretto alle risorse in formato elettronico.

Il modello della banca dati è stato elaborato partendo da due condizioni preliminari: la necessità di individuare un’unica struttura informativa per tutti i diversi fondi conservati, lo stretto ancoraggio ad uno standard generalizzabile e riconoscibile, come l’International Standard of Archival Description (ISAD) proposto dall’ International Commission on Archives.

Share