L’Ibc dell’Emilia Romagna punta ai Linked Open Data: al via i seminari per i funzionari regionali

di 21 Settembre 2012 0

Iniziano oggi  alla Regione Emila Romagna una serie di seminari sui Linked Open Data rivolti  ai funzionari dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna e della Regione stessa. Il corso di formazione – che approfondirà  i temi più strettamente tecnologici e giuridici –  fa parte delle iniziative promosse dalla regione ER per la  diffusione, produzione e valorizzazione degli open data.

Al  seminario introduttivo odierno  di Fabio Vitali (Università degli Studi  di Bologna) su “web semantico, ontologie e linked open data”   farà seguito, lunedi 24,  un seminario di Silvia Mazzini e Diego  Valerio Camarda (di regesta.exe) sulle esperienze di produzione, pubblicazione e fruizione di Linked Open Data. Gli altri due seminari (mercoledi 26 e lunedi 1 ottobre) saranno di carattere giuridico e introdurranno, il primo,  i LOD nel contesto normativo italiano (Giusella Finocchiaro,  Università degli  studi di Bologna) il secondo (Massimo Fustini, della  Regione Emilia Romagna)  “le linee guida per la pubblicazione e fruizione dei dati pubblici dell’Amministrazione regionale”.

Questo il programma delle lezioni:

  • venerdì 21 settembre 2012 (ore 9.30-13.00)
    Fabio Vitali (Università degli Studi di Bologna)  Web semantico, ontologie e linked open data: caratteristiche, protenzialità e criticità del loro utilizzo
  • lunedì 24 settembre 2012 (ore 14.00-17.30)
    Diego Valerio Camarda, Silvia Mazzini (Regesta.exe) Esperienze di produzione, pubblicazione e fruizione di Linked Open Data
  • mercoledì 26 settembre 2012 (ore 9.30-13.00)
    Giusella Finocchiaro (Università degli Studi di Bologna) Pubblicazione e fruizione dei linked open data nel contesto normativo italiano
  • lunedì 1 ottobre 2012 (ore 14.00-17.30)
    Massimo Fustini (Regione Emilia-Romagna) Le linee guida per la pubblicazione e fruizione dei dati pubblici dell’Amministrazione regionale
Share