Il primo Open Data Day italiano

di 4 Marzo 2013 0

 

280 iscritti,  35 relatori,  1772 tweets, 10 patrocini, 6 ore di diretta streaming, 4 collegamenti con altri eventi, 5 video dalle altre iniziative internazionali: sono i numeri del primo Open Data Day italiano, organizzato da Stati Generali dell’Innovazione e Regesta.exe presso l’Archivio Centrale dello Stato al termine di un fitto lavoro di collaborazione con tutte le principali realtà Open Data in Italia.
Patrocinato dall’Agenzia per l’italia digitale – assieme al Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica (DPS), all’ Istat, a ForumPa, al Formez, alla Società Italiana di Informatica Giuridica, al CIRSFID dell’Università di Bologna – l’evento ha avuto inizio con il saluto di Agostino Attanasio, Sovrintendente all’Archivio Centrale dell Stato, Flavia Marzano, presidente di Stati Generali dell’Innovazione e moderatrice dell’incontro, Francesco Tortorelli che ha anche  letto il messaggio inviato ai partecipanti da Agostino Ragosa, il direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale, a sostegno della quale i gruppi di studio nati in questi mesi hanno lavorato, censendo e realizzando strumenti e buone pratiche per l’Open Government.

Open Data Day di Roma, i numeri di un successo: 280 iscritti,  35 relatori,  1772 tweets, 10 patrocini, 6 ore di diretta streaming, 4 collegamenti con altri eventi, 5 video dalle altre iniziative internazionali

Sul Mondo degli archivi online troverete il resoconto di Silvia Mazzini sulla sessione dedicata  a Linked Open Data e Beni culturali, introdotta da  Giovanni Bruno, presidente di Regesta.exe. Vogliamo sottolineare che l’ODD è stata anche l’occasione per annunciare la liberazione di importanti e consistenti dataset:  Chiara Veninata, di ACS,  ha presentato la banca dati dei Governi (1861-1970) a breve resa disponibile in formato Linked Open Data sul sito web e quella, in un milione di triple, del Casellario Politico Central in LOD (leggi l’approfondimento).
Qui potrete vedere i video internazionali realizzati per noi da altri organizzatori di giornate nazionali sugli Open Data nel mondo (Nantes, Ouaga nel Burkina Faso, Montréal, Grecia, Mountan View); sul sito Opendataday.it  realizzato ad hoc per organizzare la giornata e diffondere tutti gli aggiornamenti sui lavori in corso  – coordinati dall’instancabile Diego Valerio Camarda–   abbiamo pubblicato online la gran parte dei materiali (slide, presentazioni) utilizzate dai relatori nel corso dell’Open Data Day (siamo in attesa dell’invio di tutta la documentazione da parte degli oratori). Vi ricordiamo inoltre che uno spazio digitale è disponibile per ospitare applicazioni “open” e dataset liberati.
Qui di seguito infine troverete la rassegna dei media che hanno parlato dell’Open Data Day in Italia, rassegna che aggiorneremo man mano.  A presto!

 

 


 

L’immagine interna è tratta dal sito di opendataday.org, che fotografa con una mappa gli eventi promossi nel mondo per l’International Open Data day . L’Italia è ben presente…

 

Share