Online i primi archivi digitali della Fondazione Cini

di 4 Luglio 2015 0
Corsaro

Archivio iconografico teatrale musicale, bozzetto per Il Corsaro, rappresentato alla Fenice il 2 marzo 1971

Oltre 22.000 i documenti della Fondazione Giorgio Cini già archiviati su xDams e pubblicati  online da ieri 3 luglio.
I primi ‘archivi digitali’ consultabili in rete sono: l’Archivio Iconografico Teatrale (afferente il Centro Studi per la Ricerca Documentale sul Teatro e il Melodramma Europeo), i fondi Shire, Bubled, Martens e Ruffner (Centro Studi del Vetro) e i fondi Casella, Malipiero, Cisilino, VLAD, Bruni Tedeschi (Istituto per la Musica).

xDams accoglierà l’intero patrimonio della Fondazione (allegati digitali, immagini tiff, jpeg, audiovisivi, file pdf, ecc) per integrare nella stessa base dati i diversi archivi documentali e i relativi allegati digitali, consentirne la descrizione, la catalogazione, e infine la pubblicazione online.

La Fondazione Giorgio Cini ha infatti affidato a regesta.exe il compito di realizzare un’infrastruttura tecnologica per la gestione e la promozione delle attività di preservazione e diffusione del proprio patrimonio.

Il progetto di informatizzazione della Fondazione prevede anche la costituzione di un laboratorio per le digitalizzazioni, un punto di riferimento per l’acquisizione dei materiali secondo linee guida consolidate sugli standard del settore.

 

 

Share