Le banche per la cultura

di 16 Settembre 2015 0

orecchiniL’Archivio storico di Intesa Sanpaolo aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Consiglio d’Europa aprendo le proprie sale espositive domenica 20 settembre dalle 14.30 alle 18.30.

L’edizione 2015 è dedicata, si legge nel comunicato, al ruolo della banca nel salvataggio dei beni culturali durante la Seconda guerra mondiale. Verrà distribuita, infatti, in anteprima, la monografia dello storico e documentarista Francesco Morra dedicata al salvataggio, fra il 1943 e il 1945, nel caveau del Centro Contabile della Banca Commerciale Italiana a Parma, della straordinaria collezione archeologica conosciuta come “Ori di Taranto” – preziosa testimonianza dell’arte orafa di età ellenistica custodita nel Museo archeologico nazionale di Taranto, il MARTA.

Un’occasione da non perdere quindi per visitare l’archivio storico di Intesa – consultabile virtualmente online grazie ad un progetto di collaborazione con regesta.exe –  e conoscere la storia di uno dei tanti salvataggi di opere d’arte avvenuti durante la seconda guerra mondiale (si pensi alle collezioni del Louvre messe in sicurezza dal direttore dei musei nazionali francesi Jacques Jaujard e ai Monuments men, tutte vicende recentemente raccontate sugli schermi – da Francofonia di Sokurov a Monuments men di Clooney). Si pensi anche al sacrificio, odierno, del direttore del sito archeologico di Palmira Khaled Asaad ucciso barbaramente dall’ISIS.

Qui le informazioni per la visita

Share