LODLAM Summit 2017: ci siamo. Ed è a Venezia!

Un sogno diventato realtà
di 26 settembre 2016 0

San_Giorgio_Maggiore_600Once again, a chance conversation produces a brilliant idea. This time a successful collaboration between Cristina Pattuelli (Pratt Institute, New York) and me led to a conversation about other projects we could work on together. The conversation turned to LODLAM and our desire to see it hosted in Europe”…

Dal desiderio alla realtà: dalla collaborazione tra regesta.exe, vincitrice con la Fondazione CDEC del Grand prize della Lodlam Challenge della precedente edizione (2015) ed il Pratt Institute di New York nasce la quarta edizione della LODLAM Summit 2017, l’incontro internazionale sull’uso dei Linked data per  Biblioteche, Archivi, Musei, l’appuntamento più rilevante nel settore dell’applicazione delle tecnologie LOD ai beni culturali. E non solo nasce in Europa, ma in Italia: il summit si terrà nella splendida sede della Fondazione Giorgio Cini all’Isola di San Giorgio Maggiore,  il 28 e 29 giugno 2017.  Un regalo a tutti gli ospiti dell’evento, che potranno ammirare le sale dell’antico monastero benedettino sede della Fondazione e muoversi tra i sestieri di una delle più belle città del mondo.

Dalla collaborazione tra regesta.exe ed il Pratt Institute di New York nasce la quarta edizione della LODLAM Summit 2017 che si terrà il 28- 29 giugno… in Italia! presso la splendida Fondazione Giorgio Cini di Venezia

Il summit riunisce tutti gli esperti mondiali impegnati nei progetti più innovatori di digital cultural heritage, eScience, digital humanities. LODLAM è una comunità sorta spontaneamente e guidata dall’obiettivo di trasporre contenuti culturali in un ecosistema LOD e portare a compimento la visione del Web of Data, l’estensione “semantica” del web comunemente noto. Il summit è anche una sfida dei talenti e dell’innovazione, prevedendo tra i partecipanti una “challenge” su strumenti di data visualizations, casi d’uso di applicazione dei Linked Open Data a Biblioteche, Archivi e Musei.

I delegati di questa edizione, scelti tra professionisti, ricercatori, archivisti, bibliotecari, operatori dei musei, informatici esperti di LOD, potranno condividere, presentare idee progetti nelle tante session che animano  il summit,  incontro governato dal dinamismo dell’ “open space technology”dove  chiunque può inserire con un semplice post it un tema interessante e dar vita ad una seduta di lavoro e discussione.

Il summit riunisce tutti gli esperti mondiali impegnati nei progetti più innovatori di digital cultural heritage, eScience, digital humanities ed è una sfida dei talenti e dell’innovazione

Il summit 2017 avrà come Program chairs Ingrid Mason, di Australia’s Academic and Research Network (AARNet) e Antoine Isaac di Europeana, mentre i membri del Comitato organizzativo appartengono alle seguenti Istituzioni: Fondazione Giorgio Cini di Venezia, Europeana, King’s College of London, Getty Institute, University of Huston, METRO (Metropolitan New York Library Council), Cornell University Library, CNR, Public Record Office Victoria, DPLA (Digital Public Library of America), NYPL (New York Public Library), DigitalNZ, National Library of Colombia, North Rhine-Westphalian Library Service Center hbz Germany, Università di Bologna, Institute of Information Science – Academia Sinica di Taipei Taiwan, National Institute of Informatics  Japan, OCLC, Kent State University Ohio, Istituto per i beni artistici, culturali e naturali Regione Emilia-Romagna.

Sul sito summit2017.lodlam.net si possono seguire le fasi del Summit e della challenge 2017 ed essere aggiornati su tutte le informazioni sull’organizzazione del summit, le modalità di partecipazione e di svolgimento

Da oggi è attivo, all’indirizzo summit2017.lodlam.net, il sito dedicato al LODLAM Summit 2017: esso accompagnerà tutte le fasi del meeting e della challenge 2017, rendendo pubbliche e aggiornando di volta in volta tutte le informazioni sull’organizzazione dell’incontro, le modalità di partecipazione e di svolgimento. Ad ottobre saranno disponibili gli application form per le candidature: come per le edizioni precedenti il summit potrà accogliere al massimo 100 delegati, scelti tra professionisti, ricercatori, archivisti, bibliotecari, operatori dei musei, informatici esperti di LOD.
Un in bocca a lupo a tutti i professionisti dei beni culturali che vorranno candidarsi!
Buon lavoro a tutti e a presto su LODLAM 2017 in Venice!

Share