Sulle terre della Riforma: il portale tematico di Cinecittà Luce e Arsial

di 30 Giugno 2011 0

Dalla collaborazione tra Cinecittà Luce spa  e l’archivio storico di Arsial, erede per la Regione Lazio dell’Ente Maremma, è nato il progetto “Sulle terre della riforma” , il portale dedicato alla riforma agraria in Italia realizzato da regesta.exe.

L’Arsial ha ereditato il patrimonio archivistico dell’Ente per la Colonizzazione della Maremma Tosco-Laziale e del Territorio del Fucino, istituito nel 1951 per procedere all’espropriazione, bonifica, trasformazione, assegnazione dei terreni ai contadini in applicazione alla legge di riforma approvata l’anno precedente. Oltre 22  mila  gli scatti conservati dall’archivio fotografico  Arsial, parte disponibili online sul portale assieme al materiale iconografico posseduto dall’archivio Luce (46 cinegiornali, 19 repertori e 11 documentari, per un totale di 6 ore e mezzo circa di materiale girato,  e più di 300 negativi fotografici) sul tema della riforma fondiaria.

La navigazione prevede diverse modalità di accesso ai materiali: al corpo centrale del portale è affidato il compito di illustrare il materiale d’archivio proponendo percorsi guidati, alla colonna destra è assegnata la funzione di accesso diretto alla banca dati.

Il “portale apre” con una selezione di documenti audiovisivi di particolare interesse sulle origini della Riforma; 10  percorsi tematici  guidano l’utente nella consultazione delle immagini d’archivio, fotografie e filmati: “I volti” , “I luoghi”, “Prima della Riforma”, “I lavori”, “Gli assegnatari”, “Educazione e formazione”, “La nuova economia”, “La vita sociale”, “Lo sviluppo industriale”,”Istituzioni”.

Nella colonna destra un campo di “ricerca libera”  – raffinabile nelle pagine interne con filtri semantici, cronologici e geografici –  consente la navigazione nell’intera banca,  la modalità “esplora tutti i documenti”  permette una immediata visualizzazione di tutti i materiali disponibili online nel portale. Un accesso rapido ai “luoghi della Riforma” è assicurato dall’elenco dei comuni contenuto nella “tag cloud”  presente in home page, che evidenzia in modo intuitivo il “peso” di ciascun toponimo nella banca dati.

Il portale consente l’accesso a tutti i contenuti digitali, immagini e alle relative schede descrittive.

Share