Online (nuovamente) l’inventario dell’Archivio del Pci Livornese

di 6 novembre 2017 0

Accessibile online, sul portale The Archives Cloud, l’inventario dell’Archivio storico del Partito Comunista della Federazione livornese, conservato presso l’Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea di Livorno – ISTORECO.

Si tratta del recupero di un lavoro iniziato nel 2010 e pubblicato sul portale Archivi del Novecento non più disponibile online da circa un anno. Grazie alla convenzione tra l’Associazione Arch.I.M – Archivisti In Movimento, e regesta.exe, è stato possibile recuperare e valorizzare il materiale documentario, rendendolo quindi fruibile agli utenti, così da indirizzare le risorse dell’istituto in una futura integrazione delle descrizioni e un’analisi più approfondita del materiale.

La documentazione copre gli anni che vanno dal 1944 al 1991 e comprende dieci serie individuate attraverso il titolario di classificazione ritrovato all’interno del fondo (conservato nella serie V.13). Grazie alla struttura chiara offerta da xDams è possibile navigare all’interno dell’albero gerarchico, soffermandosi sulle descrizioni di serie e sottoserie, fino ad arrivare alle unità archivistiche, corredate, per il momento, solo di titolo e datazione.

Nonostante sia ancora lungo il lavoro di approfondimento, è stato deciso di rendere già fruibile questa prima descrizione, consapevoli di quanto sia necessario, per una giusta valorizzazione archivistica, creare vie di accesso alla consultazione, anche minime.
È in fase di lavorazione l’aggiunta di altre tre sezioni comprese in questo fondo, la descrizione dei periodici, il materiale iconografico e fotografico. La sezione dei periodici avrà un aggancio direttamente all’opac provinciale dove sarà possibile consultare la consistenza e la disponibilità degli esemplari. Le sezioni iconografica e fotografica, che comprendono i manifesti del Partito, e le fotografie dei momenti più significativi della storia livornese del Partito Comunista, fanno parte della sottoserie “Commissione stampa e propaganda”, e saranno aggiunte corredate di allegati digitali. È previsto, infine un lavoro di analisi sul materiale audiovisivo, (microfilm da 16 e 8 mm), con la prospettiva di una condivisione di ciò che è inedito.

L’ISTORECO, nato nel 2008, è diventato un punto di riferimento fondamentale per la conservazione della documentazione relativa alla storia sociale e politica, sia locale che nazionale, ci auspichiamo che continui ad esserlo e ci attiviamo costantemente per il raggiungimento di questo obiettivo.

 

Share