1956, scacco al freddo

di 1 Marzo 2018 0


In questo cinegiornale del 1956, realizzato dalle Ferrovie dello Stato, l’Italia è colpita da un’ondata di gelo dopo un rigido inverno senza precedenti, al contrario della mite stagione invernale del 2017-2018 che, quasi al termine del suo corso,  è sconvolta da masse d’aria gelida provenienti dall’Artico.  

Nei giorni scorsi la rete ferroviaria è andata in tilt, con la soppressione  o l’accumulo di ore di ritardo per i treni in uscita e in ingresso da Roma, causati – ha spiegato  l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Renato Mazzoncini a La Repubblica – dall’assenza di “scaldiglie”, resistenze elettriche che scaldano gli scambi dei binari impedendo il blocco per ghiaccio.  A parte le critiche per il mancato investimento c’è da stigmatizzare certamente il comportamento  di Trenitalia, che non ha ancora messo a punto un’unità di crisi addetta solo alla comunicazione con i passeggeri, destinatari, sottolineava un acuto radioascoltatore della rassegna stampa di Radio tre, di moderne e agguerrite campagne di comunicazione e di marketing e mai soggetti titolari di diritti acquisiti con l’acquisto di servizi. Consumatori lasciati dunque nel caos, sui treni, nelle stazioni, in inutile attesa di una risposta telefonica o di un flebile cinguettìo proveniente dai moderni sistemi di assistenza (l’account twitter)

 “Sono stati commessi degli errori, che non ripeteremo. E dobbiamo delle scuse ai passeggeri”,  ha concluso Mazzoncini.

Possiamo in parte misurare i progressi compiuti –  e mancati –  nella storia del nostro trasporto ferroviario grazie anche alla consultazione online dell’archivio storico delle Ferrovie dello Stato: nel dicembre scorso  la Fondazione Fs Italiane  ha pubblicato il portale www.archiviofondazionefs.it.  per navigare il patrimonio culturale conservato.

Tra i documenti pubblicati il cinegiornale numero 10 (il video del giorno) che si apre con i lavori di potenziamento e raddoppio delle linee sulla Roma-Genova, una linea ancora oggi poco efficiente malgrado i decenni trascorsi

 

ORARIO GENERALE FERROVIE DELLO STATO, 1956, volume 1, proveniente dalla Biblioteca Centrale delle Ferrovie dello Stato

Le ferrovie sono “in prima linea” sul fronte del gelo, mobilitando “senza risparmio” mezzi e uomini “per mantenere sgombere ed efficienti le linee”: locomotive “spartineve”, squadre di spalatori (!). Segue poi il titolo vittorioso “Scacco al freddo” per commentare le immagini delle serpentine di riscaldamento a vapore per il disgelo dello scarico di serbatoi.  Il cinegiornale si avvia alla conclusione allegramente con un flash sulla Befana del Ministero dei Trasporti per i figli dei ferrovieri e con il racconto del Carnevale di Frascati dedicato al centenario della ferrovia pontificia Roma-Frascati.

Il cinegiornale numero 10 è parte dell’archivio audiovisivo che, si legge nel sito, conserva pellicole dal 1948 ed è articolato in tre sezioni distinte: cinegiornali, filmati storici e girati.

Dal dicembre scorso la Fondazione FS Italiane ha pubblicato online parte del patrimonio storico culturale delle Ferrovie dello Stato nel portale www.archiviofondazionefs.it.

Per quanto riguarda i cinegiornali la produzione ha inizio nel 1955: durante i primi 6 mesi i cinegiornali vennero montati e proiettati ogni mese, dal settembre 1955 al 1969 con cadenza bimestrale, dal 1970 al 1983 la produzione divenne irregolare e si abbandonò soprattutto la forma di notiziario per prediligere filmati a carattere di numeri speciali monotematici fino all’interruzione del servizio. I film storici, si legge ancora, vennero prodotti dal 1948 al 1990 con lo scopo di divulgare contenuti di approfondimento sulla storia delle FS, dalla ricostruzione nel dopoguerra alle nuove tecnologie. Il portale pubblica – si legge –  circa 150 documenti filmici, alcuni non integralmente (si veda Rotaie di De Feo, presente con 1: 03 secondi nel sito ma pubblicato integralmente sul canale You Tube dell’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa). Molto interessante la pubblicazione della serie storica degli Orari Ufficiali FS (qui ad esempio l’orario del gennaio 1956, sfogliabile e scaricabile); online l’archivio di architettura con disegni di progetto e fotografie di edifici ferroviari, e l’archivio  fotografico con immagini che testimoniano la storia e le attività delle Ferrovie dello Stato italiane dal 1930 ad oggi, con un nucleo principale consistente che si estende dal secondo dopoguerra agli anni ’80. La navigazione è poco attraente e non consente di avere un colpo d’occhio sulla documentazione accessibile online ma le immagini dei cinegiornali e dei vecchi orari dei treni sono imperdibili!


Il cinegiornale in apertura è tratto dall’Archivio della Fondazione Fs, Cinegiornale n. 10, 1956, regia di Pasquale Ojetti; il cinegiornale sul tempo in Italia è tratto da un servizio dell’Archivio storico Luce: La Settimana Incom n. 1362, del 15 febbraio 1956, L’Italia sotto la neve

Share