Linked Open Data per l’analisi dei dati e lo sviluppo della ricerca sulla Shoah in Italia

di 27 gennaio 2017 0

Nel giorno della Memoria Laura Brazzo e Silvia Mazzini presentano a Roma, alla VI edizione della conferenza annuale dell’Associazione per l’Informatica Umanistica e le Culture Digitali (AIUCD)  il progetto di pubblicazione Linked Data dei dati del Centro di documentazione ebraica contemporanea (Cdec) sulla Shoah in Italia  realizzato da regesta.exe per la Fondazione CDEC, vincitore del Grand prize della Lodlam Challenge 2015. 

Il progetto rappresenta per molti aspetti un momento di svolta per la ricerca su questo tema. Infatti tale pubblicazione, eseguita secondo i paradigmi dei Linked Open Data e sfruttando le tecnologie standard proposte dal W3C per il Semantic Web, consente oggi di svolgere analisi sui dati che prima erano riservate ai soli autori/produttori del database.
Il contributo intende presentare diversi casi di allineamento e riutilizzo dei dati prodotti e pubblicati in formato LOD dalla Fondazione CDEC, volti ad illustrare le molteplici possibilità di sviluppo della ricerca che tale modalità di esposizione offre agli studiosi.

La Conferenza, intitolata “Il telescopio inverso: big data e distant reading nelle discipline umanistiche”, è organizzata da DigiLab (Università La Sapienza di Roma) in collaborazione con il DiXiT Marie Curie network (Digital Scholarly Editions Initial Training).
Ha luogo presso la Sapienza di Roma, dal  26 al 28 gennaio. Clicca qui per uno sguardo di insieme sulla conferenza, che prevede, in diverse sessioni, la presentazione di progetti di ricerca da tutto il mondo.